riviste agricoltura, agricoltura biologica, giardinaggio, normativa comunitaria agricoltura, politica ambientale italiana, frutticoltura, viticoltura, coltivazione biologica

rivista agricoltura biologica, informazioni normativa agricola, libri agricoltura, coltivazione agricoltura biologica  
coltivazione ortaggi, rivista giardinaggio, frutticoltura, politica ambientale italiana
 
   

elenco prodotti in vendita
n°prodotti: 0
Totale: E. 0,00
cassa

chi siamo





agricoltura, coltivazione agricoltura biologica, rivista macchine agricole, mensile agricoltura, politica ambientale italiana, informazioni agricoltura, riviste agricole specializzate, potatura piante, lavori orto, coltivazione biologica, prodotti tipici agricoltura, turismo rurale, coltivazione vite, coltivazione olivo, coltivazione ortaggi, frutticoltura

Attualita'
La news Elenco delle news Home page
Sanzioni più pesanti in vista sul Greening

Nel 2017 la mancata osservanza delle regole del greening nei casi più gravi potrà provocare la mancata erogazione del supplemento dei pagamenti e una riduzione delle altre forme di aiuto pari al 20%. Nel 2018 poi l’aliquota di penalità salirà al 25%. Questa è una delle novità attualmente in discussione a Bruxelles, dove la Commissione europea sta lavorando a un nuovo provvedimento che va a modificare i regolamenti in materia di greening, agendo, tra le altre cose, su due questioni importanti che toccano gli interessi degli agricoltori italiani. La prima, accolta con una levata di scudi dalle rappresentanze agricole, riguarda il possibile divieti di impiego dei prodotti fitosanitari delle colture azotofissatrici dichiarate nella domanda annuale della Pac per soddisfare il requisito greening delle aree di interesse ecologico. Una seconda novità è l’estensione da 6 a 9 mesi del periodo minimo di tempo nel corso del quale una superficie agricola lasciata a riposo e utilizzata anche per soddisfare il requisito di area di interesse ecologico deve restare senza alcuna coltivazione agricola in campo. Attualmente il decreto italiano in materia prevede un periodo di assenza colturale di 8 mesi nell’anno della domanda. La proposta formulata a Bruxelles inciderebbe anche in Italia, allungando almeno di un mese la fase di inattività delle superfici agricole.

Se vuoi approfondire l'argomento, grazie al servizio Rivista Digitale, leggi l'articolo online a pagina 12 de L'Informatore Agrario n. 45/2016!  Clicca qui

L'Informatore Agrario
Il settimanale tecnico ed economico di agricoltura professionale

 
 
Banca Dati Online Conosci la Banca Dati Articoli Online?
... scopri la notevole mole di contenuti digitali utili per la tua professione o la tua passione

esplora la banca dati online

la ricerca

trova 

© 2022 Edizioni L'Informatore Agrario S.r.l. - Tutti i diritti riservati